È un pezzo dell’internet italiana che se ne va. Un po’ dispiace, soprattutto per quei tanti blog abbandonati che il 31 gennaio prossimo spariranno nel nulla. Ho sempre considerato i blog abbandonati come dei cassetti in un vecchio armadio in soffitta: non gli dai importanza e la maggior parte delle volte sono solo pieni di polvere, a volte però nascondono tesori. Indipendentemente da chi e da come sia stato inventato, gestito, venduto e dismesso Splinder è stato un pezzo consistente della blogosfera italiana. La considero una perdita.

  1. lorenzzo says:

    dal sito splinder.com

    Avviso per gli utenti
    ATTENZIONE!
    A partire dal 31 Gennaio 2012 il servizio Splinder verrà dismesso.
    A breve verrà inviata una comunicazione con le indicazioni da seguire per recuperare tutti i contenuti dei blog ospitati. Sarà inoltre possibile attivare un redirect su un nuovo indirizzo web.

    che fare?

  2. Francesco says:

    dispiace anche a me. E’ vero, tutti quei blog dismessi raccontano delle cose, magari vecchie, magari strettamente personali ma fa bene sapere che ci sono e che ci si può arrivare tranquillamente. E’ storia, personale di chi teneva qui blog, ma anche generale di un pezzo di generazione.

Rispondi